Resistenze Cressall per gli impianti eolici – 1 - Cressall Cressall

Resistenze Cressall per gli impianti eolici – 1

Sfruttare il vento è uno dei modi piú puliti ed ecosostenibili per produrre elettricità. L’energia eolica non genera emissioni nocive, né tantomeno pericolose per il riscaldamento globale. Questo fattore, associato alla sua smisurata disponibilitá e al crescente vantaggio in termine di costi, la rende una valida alternativa ai combustibili fossili. Cressall Resistors Ltd progetta e produce una gamma di componenti essenziali per qualsiasi impianto eolico:

  • Resistenze di inserzione e di precarica
  • Resistenze Crowbar
  • Resistenze di messa a terra
  • Resistenze di frenatura dinamica
  • Resistenze di carico per test
  • Resistenze per compensatori VAR statici

Resistenze di inserzione e di precarica

Gli impianti eolici sono collegati alla rete di distribuzione attraverso trasformatori elevatori di tensione e quando questi ultimi vengono alimentati si possono creare elevate correnti di spunto e sovratensioni sulla rete di distribuzione. Tali fenomeni possono causare problemi alle altre apparecchiature in rete. Esistono due modi per limitare il livello di fluttuazione della tensione:

  • Ridurre il numero di trasformatori alimentati contemporaneamente – questo riduce la corrente di spunto, ma aumenta la complessitá e il costo del sistema dato che saranno necessari più interruttori di alta tensione insieme ad un idoneo sistema di controllo.
  • Inserire una resistenza di inserzione e di precarica (PIR) nel circuito durante la messa in rete. La PIR è una resistenza trifase, isolata per la tensione totale del impianto – tipicamente 33kV – dotata di due dispositivi di isolamento. Non è richiesto alcun quadro di manovra o sistemi di commutazione a step. Una PIR necessita di una massa termica elevata per assorbire le energie sviluppate nel breve tempo in cui si manifestano le correnti di spunto, ma allo stesso tempo deve essere abbastanza compatta in modo tale da poter essere installata in modo semplice all’interno della sottostazione di trasformazione. Le PIR Cressall sono in servizio in molti parchi eolici nel Regno Unito, Irlanda, Germania e Svezia.

Resistenze Crowbar

Disturbi della rete possono produrre picchi transitori di corrente e tensione, che causano a loro volta sovratensioni e sovracorrenti sul rotore del generatore eolico. Per evitare di danneggiare l’elettronica di potenza dei convertitori si utilizza un circuito di protezione (o Crowbar) per cortocircuitare gli avvolgimenti rotorici con una resistenza durante il periodo del disturbo. Queste resistenze devono avere una bassa induttanza (per limitare l’impatto dell’alta frequenza) ed essere in grado di sostenere elevate correnti per brevi periodi di tempo senza danni. Wind Turbines

<1-2>